Newsletter? 6 buone regole da seguire!

Intrattenere un rapporto diretto con i propri clienti dovrebbe essere ormai una buona prassi consolidata per tutte le aziende. In particolare, le aziende di vino e del settore della ristorazione, dovrebbero puntare davvero molto e sempre di più sul cliente che li ha visitati, che ha vissuto un’esperienza, un momento piacevole, e che potrebbe potenzialmente tornare e diventare cliente affezionato.

Ma come comportarsi nella stesura di una Newsletter?

Ecco alcuni consigli che vi diamo per utilizzare questo potente mezzo in maniera efficace e ottenere risultati (nel tempo, senza fretta, però…):

1) Pochi contenuti ma buoni
Caricare di contenuti testuali una newsletter non si rivela mai funzionale. Può essere invece efficace pensare a una struttura snella: logo iniziale, immagine, titolo, sommario e collegamento ipertestuale alla pagina di riferimento del sito web. Lo scopo della comunicazione digitale è, in ogni sua forma, tenere l’utente/cliente sui nostri contenuti, ovunque essi siano, preferibilmente sulle piattaforme di nostra proprietà (sito, blog, email).

2) Semplice e chiaro
Assai importante è che chi legge intuisca subito chiaramente di cosa gli parleremo. Scegliete quindi un titolo semplice, chiaro e accattivante, che evidenzi gli argomenti chiave della newsletter. In questo modo, anche il lettore più frettoloso potrà in un colpo d’occhio comprendere il focus dell’argomento e decidere se soffermarsi nella lettura. Dividete la newsletter in blocchi di notizie, in paragrafi, ricordandovi di alternare i testi con immagini.

3) Contenuto originale
Perché un utente dovrebbe voler leggere la vostra Newsletter? Chiedetevelo! E se non trovate nessuna buona ragione… chiedetevi come fare per essere più accattivanti, utili, divertenti, ecc… Sulla vostra Newsletter inserite contenuti che il cliente/utente non troverebbe da nessun’altra parte. Un’idea? Dedicate contenuti (promo, anche) speciali esclusivamente a quei lettori che avranno deciso di far parte del vostro pubblico.

4) Donate!
Proponete qualcosa in cambio del tempo che dedicano alla lettura dei vostri contenuti: può essere una promo pensata ad hoc, l’accesso a un wine club, la notizia dell’uscita di nuovi prodotti in anteprima, un gadget. Non importa “quanto” o “cosa”, ma siate generosi e i clienti lo saranno con il loro tempo.

5) Rispettate gli impegni (e non siate invadenti)
Cercate di stabilire la giusta periodicità della Newsletter e rispettatela, considerando e prevedendo il tempo necessario per la sua realizzazione e per la lettura. Dove possibile, rispettate una data almeno indicativa di invio, per creare attesa e aspettativa e fidelizzare i vostri clienti/utenti.

6) Coinvolgete
Non sottovalutate l’interazione con gli utenti. Ricordate di inserire una call-to-action alla fine dei blocchi tematici; ricordate di invitare a scrivervi, contattarvi, chiamarvi, visitare il vostro ecommerce e sito; segnalate i vostri social media, invitate a seguirvi. Una volta che li avete con voi… non lasciateli andare!

Intrattenere un rapporto diretto con i propri clienti dovrebbe essere ormai una buona prassi consolidata per tutte le aziende. In particolare, le aziende di vino e del settore della ristorazione, dovrebbero puntare davvero molto e sempre di più sul cliente che li ha visitati, che ha vissuto un’esperienza, un momento piacevole, e che potrebbe potenzialmente tornare e diventare cliente affezionato.

Ma come comportarsi nella stesura di una Newsletter?

Ecco alcuni consigli che vi diamo per utilizzare questo potente mezzo in maniera efficace e ottenere risultati (nel tempo, senza fretta, però…):

1) Pochi contenuti ma buoni
Caricare di contenuti testuali una newsletter non si rivela mai funzionale. Può essere invece efficace pensare a una struttura snella: logo iniziale, immagine, titolo, sommario e collegamento ipertestuale alla pagina di riferimento del sito web. Lo scopo della comunicazione digitale è, in ogni sua forma, tenere l’utente/cliente sui nostri contenuti, ovunque essi siano, preferibilmente sulle piattaforme di nostra proprietà (sito, blog, email).

2) Semplice e chiaro
Assai importante è che chi legge intuisca subito chiaramente di cosa gli parleremo. Scegliete quindi un titolo semplice, chiaro e accattivante, che evidenzi gli argomenti chiave della newsletter. In questo modo, anche il lettore più frettoloso potrà in un colpo d’occhio comprendere il focus dell’argomento e decidere se soffermarsi nella lettura. Dividete la newsletter in blocchi di notizie, in paragrafi, ricordandovi di alternare i testi con immagini.

3) Contenuto originale
Perché un utente dovrebbe voler leggere la vostra Newsletter? Chiedetevelo! E se non trovate nessuna buona ragione… chiedetevi come fare per essere più accattivanti, utili, divertenti, ecc… Sulla vostra Newsletter inserite contenuti che il cliente/utente non troverebbe da nessun’altra parte. Un’idea? Dedicate contenuti (promo, anche) speciali esclusivamente a quei lettori che avranno deciso di far parte del vostro pubblico.

4) Donate!
Proponete qualcosa in cambio del tempo che dedicano alla lettura dei vostri contenuti: può essere una promo pensata ad hoc, l’accesso a un wine club, la notizia dell’uscita di nuovi prodotti in anteprima, un gadget. Non importa “quanto” o “cosa”, ma siate generosi e i clienti lo saranno con il loro tempo.

5) Rispettate gli impegni (e non siate invadenti)
Cercate di stabilire la giusta periodicità della Newsletter e rispettatela, considerando e prevedendo il tempo necessario per la sua realizzazione e per la lettura. Dove possibile, rispettate una data almeno indicativa di invio, per creare attesa e aspettativa e fidelizzare i vostri clienti/utenti.

6) Coinvolgete
Non sottovalutate l’interazione con gli utenti. Ricordate di inserire una call-to-action alla fine dei blocchi tematici; ricordate di invitare a scrivervi, contattarvi, chiamarvi, visitare il vostro ecommerce e sito; segnalate i vostri social media, invitate a seguirvi. Una volta che li avete con voi… non lasciateli andare!

Post Correlati